Che il Signore accolga le preghiere ed il dolore fisico e spirituale dei malati oncologici e di chi si prende cura di loro perché attraverso l’esempio e l’intercessione di San Francesco possa illuminare la loro mente e il loro cuore, donare ai primi la grazia di trasformare quel dolore in pace e ai secondi della capacità di comprendere dal singolo paziente le cause e le giuste cure per le diverse neoplasie